Sportivamente
Salute

Intimità: ultimo gradino verso l’autonomia

Ed eccoci arrivati all’ultimo step verso il raggiungimento della nostra autonomia: dopo consapevolezza e spontaneità, eccoci a parlare di intimità.

Intimità significa condivisione di pensieri e sentimenti personali e segreti, confidenza e familiarità, interiorità e sfera spirituale.

Nei sentimenti, l’intimità è la capacità di esprimere calore, affetto, dolcezza, premura e comunione con gli altri.

Purtroppo non è cosa facile, almeno per buona parte di noi.

 

Succede spesso che, per esperienze passate e/o scelte presenti, imponiamo dei freni ai nostri sentimenti e quindi non li esprimiamo, o perdiamo l’abitudine di farlo.

Nella storia di ogni personalità, possono esserci mille motivi e condizioni che possono portare a questo risultato, a volte molto grave e profondo, ma quello di cui voglio parlare oggi è l’ultimo step che ci accompagna verso l’autonomia, con consapevolezza di noi stessi.

 

Chi sperimenta la propria autonomia, si lascia andare alla possibilità di essere più aperto e trasparente, lasciando cadere ogni tanto la maschera che pesa di più.

Chiaramente, i primi tentativi sono impacciati ed insicuri, le nostre paure emergono a suggerirci di non fare questo passo perché potrebbe essere pericoloso, ma se vogliamo mettere alla prova la nostra autonomia, allora troveremo la forza per tentare.

 

Cosa serve per sperimentare l’intimità?

Di certo coraggio se non siamo abituati, ma anche apertura e autenticità, voglia di condividere qualcosa con gli altri, senza pregiudizi derivanti dal passato, ma nel pieno coinvolgimento del “qui ed ora”.

Ciò che spesso ci impedisce di provare questa nuova esperienza, sono le distorsioni che derivano da esperienze del passato che portano la nostra “intimità” nella condizione di essere inficiata da “sperimentazioni” poco consone a noi e poco gradevoli.

Ecco perché serve coraggio, ma anche desiderio di cambiamento: respingendo consapevolezza, spontaneità ed intimità, si allontana anche la possibilità di dare nuova forma alla propria vita.

 

Una nuova forma, lontana dalle convinzioni e dalle presunzioni che ci fanno dire: “tanto non poteva essere diverso da così”.

Chi vuole provare il viaggio verso l’autonomia, prende la strada verso “l’essere”: mette alla prova la capacità di esprimere le sue competenze, si proietta nel futuro con possibilità realistiche ed obiettivi possibili dando scopo quotidianamente alla sua vita.

L’intimità così, non è solo apertura verso gli altri, ma diventa anche apertura verso sé stessi, perché è vero che è difficile esprimere i sentimenti, ma lo è ancora di più quando il calore vogliamo darlo a noi stessi.

 

Come possiamo provare a dare calore a noi stessi?

Permettendoci di essere quello che siamo, semplicemente, perché in fondo anche noi siamo unici ed irripetibili, non solo chi ci circonda.

Anche noi abbiamo il diritto ed il dovere di dare a noi stessi il calore necessario!

Come?

Provate a darvi una carezza, quante volte lo avete fatto nella vita?

 

Elena Gadaldi

PS: se il mio “articolo” ti è piaciuto, metti un mi piace sul mio blog: elena gadaldi sportiva-mente.net, oppure lascia un commento, sarà un piacere rispondere!

Un abbraccio caloroso..

Ti Potrebbe Interessare Anche..